Altri esempi con la funzione noise()

3 pensieri su “Altri esempi con la funzione noise()”

  1. scusa non ho capito come si ottiene il movimento orizzontale, se x a ogni ciclo for si azzera perché non si ricomincia dal margine a sinistra?

    1. Ciao Daniele! Con la tua domanda mi sono reso conto che, forse, non ho spiegato in modo esaustivo l’esempio che ho riportato nel post. In quello sketch non √® la variabile x che d√† il senso del movimento: a ogni ciclo for viene disegnata l’intera linea sullo schermo (come nell’esempio non animato pi√Ļ sopra).

      Quando il valore di x √® uguale alla larghezza della finestra – quindi al termine del ciclo for – , si riparte dall’inizio del ciclo di draw e la linea viene ridisegnata ma, a questo punto, viene incrementata la variabile startPoint (startPoint += increment;) e viene tutto spostato leggermente verso sinistra perch√©, all’inizio del draw, alla variabile xoff viene riassegnato il valore di startPoint ( xoff = startPoint;).

      In poche parole, il senso dell’animazione √® dato da una specie di illusione ottica (dovuta all’elevato numero di frame) perch√© la linea viene costantemente ridisegnata a schermo leggermente spostata rispetto a prima.

      Spero di essere stato chiaro ma se ti rimangono ancora dei dubbi, scrivimi pure!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.