Una volta capito come leggere con Processing i dati contenuti in un file CSV, il passaggio successivo è rendere questi dati leggibili e modificabili facilmente all’interno del programma convertendoli in variabili e array.

Ripartiamo dal nostro esempio precedente utilizzando sempre lo stesso data set:

/*
 * Leggere file CSV
 * Federico Pepe, 25.03.2018
 * http://blog.federicopepe.com/processing
 */

Table csv;

void setup() {
  csv = loadTable("data.csv", "header");

  println("Numero righe: " + csv.getRowCount());
  println("Numero colonne: " + csv.getColumnCount());
  
  for(int i = 0; i < csv.getRowCount(); i++) {
    println(csv.getFloat(i, 2));
  }
  
  noLoop();
}

void draw() {
}

Prima di procedere, assicuriamoci che il programma funzioni cliccando su run: nella console dovrebbero comparire i dati contenuti nella colonna relativa al 2009.

Utilizzare i metodi corretti per leggere i dati

Un aspetto importante da tenere presente è di utilizzare i metodi corretti per accedere ai dati. Spulciando nel reference di Table noterete che esistono diverse funzioni come .getFloat().getInt().getString().

Se sostituiamo nell’esempio precedente la riga println(csv.getFloat(i, 2)); con println(csv.getString(i, 2)); Processing non genererà nessun errore e continuerà a far girare il nostro programma ma, ora, quei valori sono considerati stringhe (quindi testo) e non più numeri.

Tutti questi metodi accettano due parametri: il primo indica la riga della tabella, il secondo la colonna. Per quest’ultimo possiamo usare sia un numero, partendo, come sempre a contare da 0, oppure una stringa contenente il nome della colonna.

Il codice, può essere sostituito con: println(csv.getFloat(i, "2009"));

Se sostituite sempre la stessa riga con println(csv.getFloat(i, "Descrizione")); la console vi restituirà tutti valori NaN ovvero Not a Number. Come dicevo, il programma continuerà a funzionare ma non in modo corretto.

Dal tabella CSV all’array

Passare tutti i dati in un array può essere molto comodo per utilizzare alcune funzioni specifiche di calcolo, come, ad esempio, min()max() che restituiscono, rispettivamente, il valore minimo e massimo di un array.

Anche se in questo momento siamo ancora lontani dall’idea di creare una visualizzazione di dati, dovremmo comunque cominciare a pensare a come utilizzeremo questi numeri.

Per come è stato strutturato il file CSV, ciascuna colonna rappresenta un anno con valori di vario tipo: temperatura minima, temperatura massima, eccetera; ma se noi volessimo rappresentare la variazione di uno stesso valore nel tempo dovremmo lavorare orizzontalmente e non verticalmente.

Sfruttiamo questo esempio per capire come passare i dati dal CSV a un array:

Creiamo un array di tipo float chiamato tempMin nel quale inseriremo tutti i valori di temperatura minima e modifichiamo il nostro ciclo for per girare non più sul numero di righe ma su quello delle colonne. Impostiamo l’inizio del ciclo for a 1 per saltare la prima colonna.

/*
 * Da una tabella CSV agli array
 * Federico Pepe, 01.04.2018
 * http://blog.federicopepe.com/processing
 */

Table csv;

float tempMin[];

void setup() {
  csv = loadTable("data.csv", "header");

  println("Numero righe: " + csv.getRowCount());
  println("Numero colonne: " + csv.getColumnCount());
  
  tempMin = new float[csv.getColumnCount()];
    
  for(int i = 1; i < csv.getColumnCount(); i++) {
    tempMin[i] = csv.getFloat(0, i);
  }
  
  printArray(tempMin);
  
  noLoop();
}

void draw() {
}

La dimensione dell’array è uguale al numero di colonne all’interno del file tempMin = new float[csv.getColumnCount()]; e inseriamo all’interno dell’array i valori float provenienti dalla riga 0, perché stiamo ignorando l’header, e di ciascuna colonna: tempMin[i] = csv.getFloat(0, i);

Dal risultato in console notiamo subito un problema: il primo valore dell’array è 0.0 perché, effettivamente, l’array contiene un valore in più, quello della colonna Descrizione.

Abbiamo due possibilità per risolvere il problema:

Modificare la grandezza dell’array sottraendo 1: tempMin = new float[csv.getColumnCount()-1]; e modificando l’inserimento dei valori nell’array sempre spostando l’indice indietro di 1 tempMin[i-1] = csv.getFloat(0, i);.

Questa soluzione funziona ma non è molto elegante, meglio cambiare il codice come segue: inizializziamo l’array con grandezza pari a 0: tempMin = new float[0]; e poi utilizziamo la funzione append() che espande l’array di un elemento e aggiunge il dato nella nuova posizione tempMin = append(tempMin, csv.getFloat(0, i));

Il codice completo

/*
 * Da una tabella CSV agli array
 * Federico Pepe, 01.04.2018
 * http://blog.federicopepe.com/processing
 */

Table csv;

float tempMin[];

void setup() {
  csv = loadTable("data.csv", "header");

  println("Numero righe: " + csv.getRowCount());
  println("Numero colonne: " + csv.getColumnCount());
  
  tempMin = new float[0];
    
  for(int i = 1; i < csv.getColumnCount(); i++) {
    tempMin = append(tempMin, csv.getFloat(0, i));
  }
  
  printArray(tempMin);
  
  noLoop();
}

void draw() {
}

Ora l’array è corretto e contiene esattamente tutti i valori previsti. Come dicevo, ora possiamo sfruttare l’array per ottenere il valore minimo e quello massimo molto semplicemente:

println("Il valore minimo è: " + min(tempMin));
println("Il valore massimo è: " + max(tempMin));

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.